Home » Blog » Gatto a pelo lungo: ecco come prendersene cura

Gatto a pelo lungo: ecco come prendersene cura

gatto a pelo lungo

Un gatto a pelo lungo è bellissimo ma spesso richiede attenzioni particolari. Se state pensando di adottarne uno, preparatevi ad apportare alcune modifiche al vostro stile di vita e alla vostra casa.

La toelettatura del gatto a pelo lungo non è così semplice!

I gatti a pelo lungo hanno un pelo così bello che è difficile non rimanerne affascinati. Ma è anche importante ricordare che questi gatti hanno molto pelo, e questo significa che bisogna prendersene cura in modo diverso rispetto a un gatto a pelo corto.

La toelettatura dei gatti a pelo lungo richiede più tempo e impegno rispetto a quella dei felini a pelo corto. Ecco alcuni consigli su come mantenere il vostro gatto a pelo lungo in perfetta forma:

Spazzolare il pelo

I gatti a pelo lungo hanno bisogno di essere spazzolati quotidianamente, perché il loro pelo può facilmente aggrovigliarsi o formare delle stuoie se non viene spazzolato regolarmente. Utilizzate un guanto per la toelettatura o un pettine (o entrambi) per non danneggiare la pelle delicata del vostro micio o per non rimuovere troppo pelo sano in una volta sola.

È anche importante spazzolare via i nodi prima che diventino troppo grandi e difficili da gestire per loro o per voi stessi. Se dopo la spazzolatura rimangono dei nodi, usate le forbici con attenzione per non tagliare la pelle! Per ulteriori informazioni sulla frequenza con cui spazzolare il gatto, clicca qui.

Cosa mangia un gatto a pelo lungo?

I gatti a pelo lungo sono carnivori e hanno bisogno di mangiare carne/pesce. Hanno anche bisogno di latticini perché non sono in grado di produrre abbastanza vitamina D nella loro pelle. Per questo motivo, i gatti a pelo lungo dovrebbero essere nutriti con una dieta che contenga fonti proteiche animali piuttosto che fonti proteiche vegetali come verdure o cereali.

I gatti a pelo lungo richiedono più cibo di quelli a pelo corto perché hanno un fabbisogno energetico più elevato a causa del pelo più lungo.

Il pelo più lungo significa maggiore isolamento dalle condizioni climatiche fredde, quindi è importante che il vostro gatto a pelo lungo sia ben nutrito durante i mesi più freddi, quando potrebbe non essere in grado di cacciare il cibo all’esterno come farebbe normalmente durante i periodi più caldi dell’anno, quando c’è meno neve all’esterno o se vivete in una zona in cui la maggior parte degli inverni non c’è neve al suolo (come la Florida!).

Se vuoi approfondire, qui trovi un articolo che spiega l’alimentazione dei gatti a pelo lungo.

È facile prendersene cura?

La prima cosa da considerare quando si adotta un gatto a pelo lungo è quanto tempo si può dedicare alla sua cura.

È anche importante notare che alcuni gatti sono più inclini a spargere il pelo rispetto ad altri, quindi assicuratevi che una volta adottato il vostro amico peloso, il suo pelo non avrà un impatto eccessivo sulla vostra casa.

Una volta adottato e portato a casa dal rifugio o dal negozio di animali (o dall’allevatore), è il momento della toelettatura di base!

Dovrete spazzolare il vostro nuovo amico felino almeno una volta ogni due giorni con una spazzola a setole morbide progettata per animali a pelo lungo come i gatti.

Questo aiuta a rimuovere i peli morti prima che si aggroviglino in nodi e stuoie intorno al corpo del vostro micio, che potrebbero causare disagio quando si cerca di muoversi o di dormire comodamente di notte.

Cercate anche di pettinare i nodi il prima possibile dopo che si sono formati, altrimenti diventeranno molto più difficili, se non impossibili, da eliminare in seguito!

Se la toelettatura viene eseguita correttamente, la cura di tutti questi compiti dovrebbe richiedere solo 15 minuti alla settimana… il che non è male se si considerano tutte le ore risparmiate senza doversi preoccupare di affrontare da vicino ogni singola creatura che si fa chiamare pulce!”.

Dove vive il gatto a pelo lungo?

Il gatto a pelo lungo, come qualsiasi altro gatto, può essere trovato quasi ovunque. Vive sia in campagna che in città. Ma ecco alcuni consigli su come mantenere felici i vostri gatti a pelo lungo:

  • Teneteli al caldo. I gatti a pelo lungo devono stare sempre al caldo, poiché sono più sensibili al freddo rispetto ai gatti a pelo corto. Questo vale soprattutto per i mesi invernali! Se possibile, cercate di non tenerli fuori quando le temperature scendono sotto i 15 gradi Fahrenheit . Se per qualche motivo dovete lasciare fuori il vostro gatto a pelo lungo, prendete in considerazione l’utilizzo di una cuccia riscaldata o di un’altra fonte di calore.
  • Tenete a portata di mano il materiale per la toelettatura! Una spazzola per il pelo è essenziale per mantenere il pelo del vostro animale al meglio, ma non servirà a molto se non ce n’è una nelle vicinanze quando ne avete bisogno!

Conclusione

Speriamo che ora siate più preparati a prendervi cura di un gatto a pelo lungo! Sappiamo quanto sia impegnativo e quanto possa essere difficile trovare il tempo.

Ma ricordate che ne vale la pena: questi bellissimi animali sono così dolci, affettuosi e fedeli che saranno ottimi compagni per chiunque li voglia nella propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.